COS’È IL LEGAME TRAUMATICO E COME USCIRNE

Sentiamo ripetutamente la domanda "Perché rimani?" posta alle persone abusate maltrattate.

La maggior parte della società si è stancata da tempo della risposta: "Perché lo amo".

Quando una persona abusata dice "perché lo amo" sta in realtà descrivendo la Sindrome di Stoccolma.

Queste persone sanno di avere dei sentimenti molto forti per l’abusante, e spesso attribuiscono questi sentimenti all’amore solo per mancanza di informazioni e consapevolezza.

Le vittime non hanno le informazioni necessarie per descrivere accuratamente le dinamiche coinvolte nel processo di legame che si verifica con l'abuso e il trauma, e quindi definiscono i loro intensi sentimenti nel modo migliore possibile: l'amore.

Il legame avviene perché il benessere della persona abusata dipende – in quel momento – dalla persona che abusa.

Se il partner abusante ha il controllo totale sulla felicità della vittima, allora è nell’interesse della vittima stessa appagare il suo carnefice.

Questo legame, quindi, non è solo nell'interesse dell'abusante, ma è, a volte, nell'interesse della vittima ed è spesso necessario per la sua sopravvivenza.


Spesso rimproveriamo la vittima per essere rimasta in queste relazioni e non riusciamo a capire come sia successo.

Un narcisista non si rivela al primo appuntamento.

Anzi.

L’esperienza di abuso narcisistico si snoda del tempo, attraverso una graduale presa di controllo da parte del/la narcisista.

L’abuso è intermittente, le indulgenze occasionali, i momenti di love-bombing intenso si alternano a quelli di svalutazione e abbandono in un ciclo che sembra essere senza fine.


Due sono le caratteristiche principali del LEGAME TRAUMATICO:


1. L'esistenza di uno squilibrio di potere, in cui la persona abusata si percepisce dominata dall'altra persona.

2. La natura intermittente dell'abuso.


1. SQUILIBRIO DI POTERE

Gli psicologi sociali hanno scoperto che le relazioni di potere ineguali possono diventare sempre più squilibrate nel tempo.

Man mano che lo squilibrio di potere aumenta, la vittima si sente sempre più inadeguata, sempre più incapace di difendersi da sola e più dipendente dall'abusante.

Questo ciclo di dipendenza e abbassamento dell'autostima si ripete più e più volte e alla fine crea un forte legame affettivo con l'abusante.

Allo stesso tempo, l'abusante svilupperà un senso troppo generalizzato del proprio potere, sensazione che maschera la misura in cui egli dipende dalla vittima per mantenere la propria immagine di sé.

Questo senso di potere si basa sulla sua capacità di mantenere il controllo assoluto nella relazione.

Se i ruoli che mantengono questo senso di potere sono disturbati, la dipendenza mascherata dell'abusante dalla vittima diventa improvvisamente ovvia.

Un esempio di questa improvvisa inversione di potere è rappresentato dai disperati tentativi di controllo fatti dal/la narcisista abbandonato/a per riportare il partner nella relazione.

2. ABUSO INTERMITTENTE

Quando l'abuso è somministrato a intervalli intermittenti (tempi casuali) e quando è intersecato da un contatto permissivo e amorevole, il fenomeno del legame traumatico sembra più potente.

Le fasi coinvolte nel ciclo dell’abuso (idealizzazione e svalutazione) forniscono un primo esempio di rinforzo intermittente.

La durata imprevedibile e la gravità di ogni fase servono a mantenere la vittima fuori equilibrio e nella speranza di un cambiamento.

La fase della "luna di miele" è parte integrante del legame traumatico.

È questa fase che permette alla vittima di sperimentare sentimenti calmi e amorevoli da parte dell'abusante e quindi rafforza il suo attaccamento emotivo.


COME FERMARE IL CICLO DI ABUSO NARCISISTICO?


Fermare il ciclo di abuso non è un compito facile; è il motivo per cui molte vittime di abuso narcisistico rimangono in queste relazioni per mesi o anni dopo l'inizio della fase di svalutazione.


1. CAPIRE CHE SI È ABUSATI

I narcisisti hanno la capacità di incolpare le loro vittime, dicendo loro che sono troppo sensibili, che non troveranno mai nessuno che li tratterà meglio, e di fargli credere che l'abuso non è mai avvenuto.

Dovresti scrivere gli episodi di abuso in modo da non dimenticarli o convincerti che le cose si siano svolte in modo diverso.

Una volta che vedete che tutto il love bombing e la connessione emotiva istantanea sono solo una facciata per le fasi di svalutazione e scarto che seguiranno, potete iniziare il vostro viaggio lontano da questa relazione.


2. STABILIRE DEI LIMITI

I narcisisti sono incredibilmente egocentrici e non hanno problemi a violare il vostro spazio personale.

A volte questo è intenzionale, ma, almeno nelle fasi iniziali, il narcisista è semplicemente incapace di capire le vostre esigenze o i vostri confini.

Stabilite alcune regole di base per le vostre interazioni con loro; questo potrebbe portare ad una certa dose di rabbia narcisistica, ma fargli sapere che vi aspettate dei limiti dovrebbe rendere migliori le interazioni in futuro.


3. ALZATE LA GUARDIA

I narcisisti combattono in modo sporco quando sono feriti ed è necessario aspettarselo.

Potrebbero iniziare una campagna di diffamazione, tentando di mettere i tuoi amici, la tua famiglia e anche i tuoi colleghi contro di te.


4. NON ACCETTATE PROMESSE. PRETENDETE AZIONI.

I narcisisti sono bravissimi a dirvi cosa faranno in futuro.

Sfortunatamente, raramente lo fanno.

Se hai intenzione di rimanere in una relazione con un narcisista, ma vuoi che il ciclo di abuso si fermi, esigere un cambiamento immediato è un must.

Stabilisci dei passi concreti per definire quello che dovrà fare se vuoi continuare questa relazione.


5. CHIEDETE AIUTO

Allontanarsi da una relazione abusiva è incredibilmente difficile e avrete bisogno di supporto.

Gli amici e la famiglia possono essere utili, ma non sempre sono attrezzati per affrontare una situazione complicata come questa.

Fortunatamente, ci sono numerose risorse là fuori - terapeuti, gruppi di auto aiuto, e organizzazioni non profit - che si occupano di relazioni abusanti.


6. ANDATE VIA SENZA PREAVVISO

Il confronto con un narcisista non avrà mai un buon esito.

Potrebbe diventare rabbioso, ma più probabilmente cercherà di risucchiarti di nuovo nel ciclo.

Il narcisista potrebbe agire dimostrando rimorso, dirvi che può cambiare, e poi tornare alle sue vecchie abitudini una settimana o due dopo.

Chiedete aiuto, ricostruite la vostra autostima e andate via.

Per sempre.



COS’È IL LEGAME TRAUMATICO E COME USCIRNE